aeroporto-perugia-san-francescoPERUGIA Il maltempo ha causato vari danni in tutta l’Umbria. Il più eclatante riguarda l’aereo della Ryanair per Perugia partito da Londra che è stato fatto atterrare a Bologna per la tromba d’aria, un vento di 56 nodi, che ha soffiato anche sopra il San Francesco. Dallo scalo fanno sapere che si tratta di una procedura di sicurezza che viene attivata ogni qual volta ci siano condizioni meteo particolarmente avverse. La tromba d’aria è partita da Magione, ha toccato Corciano, Perugia ed è arrivata a toccare anche Bastia Umbra.

Allagamenti e alberi caduti Decine di alberi abbattuti, strade bloccate, garages allagati. Centralino dei vigili del fuoco in tilt. Una vera e propria bomba d’acqua si è abbattuta sul Perugino e su tutta l’Umbria. I danni sono stati ingenti. Non solo alla colture, ma anche ad immobili e vetture. Il forte vento ha scoperchiato capanni e ha scaraventato rami e coppi sopra molte auto. Gli allagamenti hanno reso impraticabili molti sottopassi, anche all’altezza della E-45, soprattutto tra la Media Valle del Tevere e il capoluogo. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, anche i vigili urbani e la stradale.

Altri disagi in vari comprensori
  A causa del maltempo sono state rimandate anche parecchie partite di calcio che si dovevano disputare nella regione, a cominciare da Gubbio-Grosseto che si disputerà mercoledì 16 ottobre. Rimanendo nella città dei Ceri l’acquazzone ha fatto altri danni oltre a far arrabbiare i tifosi rossoblù. Gli ascensori di via XX Settembre sono andati in tilt a causa di un accumulo di acqua. L’impianto rimarrà fuori servizio finché i tecnici del Comune non avranno fatto i dovuti sopralluoghi per ripristinare il servizio di collegamento tra parte bassa ed acropoli della città. Colmo di acqua il parcheggio del seminario. Anche in altre zone dell’Eugubino sono stati registrati disagi come allagamenti di garage e campi. A Foligno per la forte pioggia è stata rimandata la tanto attesa Quintana degli esordienti.

Incidenti
 Sempre a causa del diluvio nel Perugino si sono verificati alcuni incidenti stradali. Si inizia al mattino, intorno alle 11, sull’E-45, all’altezza di Resina. Un’automobile si ribalta e prende fuoco. Per fortuna le persone a bordo, feriti lievemente, escono dall’abitacolo  e si salvano. Le fiamme vengono spente in poco tempo con l’intervento dei vigili del fuoco e della stradale.
Altro ribaltamento sempre sulla E-45 intorno alle 15. Alla stessa ora a Todi San Damiano, e siamo ancora sulla quattro corsie, un’automobile salta la carreggiata (si dirigeva verso Terni) andando a finire sulle corsie opposte. Tragedia sfiorata. Altri due incidenti sempre sulla superstrada tra le 16 e le 17. In tutti i casi, secondo quanto riferito dal 118, si tratta di ferimenti non gravi.

Corriere dell’Umbria

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.