carabinieri_lp-300x199TERNI Svolta nelle indagini relative all’accoltellamento di due albanesi avvenuto nel centro storico di Terni la notte del primo settembre. I carabinieri hanno denunciato un loro connazionale, al momento irreperibile, per il quale è stata richiesta anche la custodia cautelare. Nel mirino dei militari del Norm, aliquota operativa, è finito un venticinquenne incensurato. Sarebbe lui il responsabile delle gravi lesioni riportate all’addome da un coetaneo e da un diciottenne che, portati all’ospedale di Terni, erano stati dichiarati in prognosi riservata e poi giudicati guaribili in 30 giorni.
Gli investigatori ora rendono noto di aver ricostruito la vicenda malgrado l’iniziale omertà riscontrata da parte dei potenziali testimoni. L’aggressione sarebbe nata da futili motivi. In particolare, in base a quanto ricostruito, nei mesi precedenti avrebbe rivolto apprezzamenti a una ragazza, sempre albanese, legata alle due vittime. Un comportamento che aveva già scatenato due diverbi. Il primo settembre, intorno alle 3, sarebbe scoppiata un’altra lite sfociata nelle ferite inferte ai due albanesi con un coltello. L’assalitore sarebbe quindi fuggito al suo Paese dopo essersi imbarcato all’aeroporto di Fiumicino.

Corriere dell’ Umbria

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.