furto-auto1TERNI I Carabinieri della Stazione di Papigno, lunedì,  al termine di minuziosi accertamenti, hanno denunciato in stato di libertà per una serie di furti aggravati e danneggiamenti due 45enni ternani, un uomo M.S. ed una donna M.C., nullafacenti, pluripregiudicati, tossicodipendenti. Dopo aver arrestato i due a fine aprile i militari effettuando indagini hanno appurato che i due sarebbero veri e propri “predatori seriali” in quanto sarebbero ritenuti responsabili, negli ultimi sei mesi, di una sequenza, per il momento 8, di furti su autovetture in vari parcheggi della città (viale Trento, viale VIII Marzo e via Campitello) sempre attuando il medesimo “modus operandi” (effettuazione di diversi sopralluoghi per individuare l’obiettivo, poi mentre la donna stava di vedetta/palo, l’uomo forzava le portiere con un cacciavite ed asportava quanto di interesse). Nel complesso tra oggetti (smartphone, tablet, computer, navigatori satellitari, occhiali da sole e orologi) e contanti la refurtiva ammonta ad una somma di circa 5000 euro (il furto più consistente è di 1.400 euro in contanti). Inoltre in due occasioni con le carte di credito trafugate i due hanno effettuato prelievi fraudolenti per 900 euro. Gli operanti hanno anche accertato che i due furfanti hanno perpetrato il furto di un’auto, nel parcheggio del parco di viale Trento, il cui navigatore era stato ritrovato nella loro abitazione.

TerniMagazine

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.