paneROMA – Rischio salasso con l’arrivo della Tares per alcune imprese: è il caso delle attività artigiane di pizza al taglio operanti in piccoli Comuni – spiega Confartigianato – che attualmente applicano la Tarsu e che, con l’introduzione della Tares, subirebbero rincari del 301,1%.

Non andrebbe meglio per i laboratori artigiani di pasticceria che pagherebbero il 181,7% in più.

Aumenti significativi anche per i piccoli produttori di pane e pasta che nel passaggio da Tarsu a Tares sarebbero costretti a sborsare il 93,6% in più.

Ansa.it

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.