asteroideROMA – Arriva l’asteroide 2003 DZ15, arriva ma state tranquilli, passerà ad una distanza di tutta sicurezza, pari a nove volte la distanza che separa il nostro pianeta dalla Luna.

“L’asteroide 2003 DZ15 raggiungerà la distanza minima dalla Terra, pari a 3,5 milioni di chilometri, intorno alle 2,30 del mattino del 30 luglio. Ma in quel momento sarà difficile vederlo perché sarà molto basso sull’orizzonte”, spiega l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope e curatore scientifico del Planetario di Roma. “Le condizioni ideali per osservarlo ci saranno invece intorno alla mezzanotte del 30 luglio, poco prima del passaggio ravvicinato.”

Quando e come vederlo?  Come per ogni osservazione, il consiglio è sempre quello di stare sol naso all’insù in zone lontane dall’inquinamento luminoso. Insomma più è buio più si riesce a scovare 2003 DZ15. In Italia, il miglior momento per fissare il cielo sarà dopo la mezzanotte del 29, il corpo sarà visibile fino al 1 agosto. 

Scoperto dieci anni fa, l’asteroide 2003 DZ15 è stato avvistato nei giorni scorsi dal programma di sorveglianza Pan-Starrs (Panoramic Survey Telescope & Rapid Response System) gestito dall’università della Hawaii. “Aspettavamo il suo ritorno”, ha detto Masi.

BlitzQuotidiano

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.