ragazzini-scuolaE’ polemica dopo la decisione di alcuni genitori che hanno deciso di ritirare i loro figli da quella scuola perché in classe c’erano troppi alunni stranieri. La “migrazione in massa”, nell’istituto elementare di Costa Volpino, in provincia di Bergamo, ora fa discutere. Nell’unica sezione di prima gli iscritti di origine straniera erano 14, e così i sette “autoctoni” sono stati portati via da papà e mamme, che hanno preferito mandarli altrove.

La scuola della “grande fuga” si trova in una frazione di Costa Volpino, a Corti. Lì i bambini sono pochi, tanto che era stata formata una sola sezione di prima elementare. Al suo interno 14 i piccoli non italiani: marocchini in maggioranza, poi albanesi, romeni e africani. Troppi, secondo i genitori dei sette italiani presenti, che sono stati tutti ritirati.

Gli ultimi tre-quattro hanno annunciato che, se il dirigente scolastico non avesse trovato posto per i loro figli in altre primarie di frazioni diverse del paese, li avrebbero trasferiti loro. La scuola non ha fatto al riguardo nessun commento.

La scuola della “grande fuga” si trova in una frazione di Costa Volpino, a Corti. Lì i bambini sono pochi, tanto che era stata formata una sola sezione di prima elementare. Al suo interno 14 i piccoli non italiani: marocchini in maggioranza, poi albanesi, romeni e africani. Troppi, secondo i genitori dei sette italiani presenti, che sono stati tutti ritirati.

Gli ultimi tre-quattro hanno annunciato che, se il dirigente scolastico non avesse trovato posto per i loro figli in altre primarie di frazioni diverse del paese, li avrebbero trasferiti loro. La scuola non ha fatto al riguardo nessun commento.
(Affaritaliani.it)

 

 

art su virgilio

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.