Operazione della guardia di finanza di REGGIO CALABRIA  e Cosenza: fermati 35 imprenditori e sequestrate 54 imprese in tutta Italia. Gli indagati sono accusati dalle direzioni distrettuali antimafia di Reggio e Catanzaro di essere riusciti grazie ai rapporti con boss della ‘ndrangheta del Reggino e del Cosentino ad aggiudicarsi decine di appalti pubblici nelle due province.

Gli indagati sono accusati a vario titolo di associazione mafiosa, associazione per delinquere aggravata dalle modalita mafiose, turbata libertà degli incanti, frode nelle pubbliche forniture, corruzione e falso ideologico in atti pubblici.

L’operazione, condotta dai finanzieri dei Comandi provinciali di Reggio e Cosenza, con l’ausilio dello Scico e del Comando provinciale di Roma ed altri reparti dell’intero territorio nazionale, e’ giunta a conclusione di un’indagine condotta dal Gruppo investigazione criminalità organizzata (Gico) del Nucleo di polizia tributaria di Reggio Calabria e dal Nucleo di polizia tributaria di Cosenza.

TGCom24

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.