tavolo sindacatiPERUGIA Il 16 aprile tutti a Roma per rivendicare il rifinanziamento degli ammortizzatori sociali. È l’appello unitario di Cgil, Cisl e Uil che guardano alla manifestazione organizzata davanti al Parlamento per ottenere una risposta all’immane problema delle risorse agli sgoccioli per la cassa integrazione in deroga. Secondo i sindacati: “Non si va oltre la fine di maggio e il reddito di 14mila lavoratori (di cui 3mila a zero ore) è fortemente a rischio”. Impietoso il quadro delineato dai numeri: “Per il 2012 – dicono i sindacati – in Umbria sono stati spesi 55 milioni di euro e per quest’anno le previsioni sono di un ulteriore incremento del fabbisogno (intorno ai 60 milioni), ma le risorse ad oggi disponibili non superano gli 11 milioni e con la seconda tranche che dovrebbe essere distribuita alle regioni, non si arriverà comunque oltre i 22 milioni”. “Troppo poco – proseguono – per le 3.200 domande arrivate ad oggi dalle imprese umbre (soprattutto piccole e piccolissime), che settimanalmente crescono in maniera allarmante. Il tutto, mentre si registra un numero di disoccupati (17mila) che non ha precedenti nella storia recente della regione”. L’aspettativa è che anche “i parlamentari recentemente eletti nella regione” facciano la loro parte.

Corriere dell’ Umbria

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.