Caso Weinstein, mea culpa di Tarantino: “Sapevo abbastanza da poter fare di più”

“Sapevo abbastanza per fare di più di quello che ho fatto”. A parlare è il registaQuentin Tarantino in un’intervista al “New York Times” intervenendo sul caso di Harvey Weinstein. Tarantino ammette che le informazioni a sua disposizione “erano più di un normale gossip. Non erano di seconda mano. Se avessi fatto quello che avrei dovuto fare – dice -, non avrei lavorato con lui”.

read more

Catalogna al bivio, scade ultimatum. Puigdemont, indipendenza se Rajoy sospende l’autonomia

BARCELLONA –  Il presidente catalano Carles Puigdemont attiverà la dichiarazione di indipendenza se il premier Mariano Rajoy respingerà la sua offerta di dialogo e applicherà l’articolo 155 della Costituzione per il commissariamento della regione: lo scrive stamani il quotidiano La Vanguardia. Come è noto, Puigdemont dovrà chiarire con un ‘sì’ o con un ‘no’ entro le 10:00 se ha dichiarato l’indipendenza il 10 ottobre. read more

Austria, chi è Kurz: dalle politiche per lʼintegrazione alla svolta “anti profughi”

Sebastian Kurz in vantaggio nelle elezioni politiche in Austria.  Secondo gli exit pollil 31enne, leader dell’Ővp, dovrebbe conquistare la cancelleria con il 31,4% dei suffragi, diventando il più giovane capo di governo al mondo. Il ministro degli Esteri uscente ha impresso al partito popolare una virata verso destra, impostando il programma sulla promessa di frenare l’immigrazione clandestina.

read more

Scandalo Hollywood,unʼaltra italiana tra le presunte vittime di Weinstein

Spunta il nome di un’altra italiana tra le decine di donne che hanno accusato di molestie Harvey Weinstein. La modella Samantha Panagrosso ha dichiarato, infatti, che il produttore cinematografico avrebbe cercato di approcciarla a bordo di uno yatch durante il Festival di Cannes nel 2003. E in un’altra serata, sempre durante il Festival, lui avrebbe addirittura tentato di stuprarla saltandole addosso all’interno del suo camerino.

read more

Catalogna, scade lʼultimatum di Madrid | Puigdemont a Rajoy: “Dialogo nei prossimi due mesi”

Scade alle 10 l’ultimatum di Madrid al governo catalano, chiamato a rispondere alla domanda se abbia o meno proclamato l’indipendenza. In caso di risposta affermativa gli sarà chiesto di correggere il tiro, pena gli effetti dell’articolo 155 della Costituzione spagnola, che consente di sospendere l’autonomia catalana e destituirne presidente e governo. Puigdemont “temporeggia” e invia una lettera al premier Rajoy in cui chiede due mesi per trattare.

read more

Brasile, Tremer pronto a revocare lʼasilo politico a Cesare Battisti

Il governo del presidente brasiliano Michel Temer sarebbe pronto a revocare lo status di rifugiato politico a Cesare Battisti, e starebbe aspettando solo il via libera della Corte suprema federale. Se i giudici non concederanno l’habeas corpus preventivo richiesto dalla difesa, il governo potrebbe decretare l’estradizione del terrorista. Lo scrivono diversi media brasiliani, tra cui i siti di O Globo e Folha de S. Paulo.

read more

Indipendenza Catalogna, si riunisce il parlamento: oggi si decide

Oggi per la Catalogna e la Spagna è il giorno della verità. C’è grande attesa infatti per le mosse del parlamento autonomo catalano che potrebbe dichiarare unilateralmente l’indipendenza della regione. La mossa innescherebbe la reazione di Madrid, con la probabile attivazione dell’articolo 155 della costituzione, o addirittura con la dichiarazione dello stato di emergenza, ma potrebbe anche dividere e in modo molto profondo gli stessi catalani.

read more