carabinieri1CITTA’ DI CASTELLO Denunciato dai carabinieri di Città di Castello un 42enne tifernate con l’accusa di furto aggravato. I fatti risalgono al 20 e 21 agosto quando l’uomo, con la scusa di chiedere informazioni, si era introdotto in diversi uffici comunali di piazza Gabriotti e, approfittando della momentanea assenza di un’impiegata, aveva rubato da una borsa il portafogli contenente alcune decine di euro per poi fuggire.
La vittima si era accorta di quanto accaduto soltanto alcune ore più tardi. Il giorno successivo il 42enne era tornato a colpire, sempre nello stesso modo e sempre nel medesimo posto. Anche in questo caso, dopo aver trovato un ufficio momentaneamente vuoto, aveva rubato il portafogli di una impiegata, lasciato nella borsa appoggiata ad una sedia.
Per i furti subiti entrambe le donne hanno formalizzato la denuncia di furto ai carabinieri. Le indagini sono state subito indirizzate verso un residente a Città di Castello il quale, non più tardi di un mese fa, era già stato denunciato dai militari per il furto di un portafogli avvenuto in un ristorante. I carabinieri sono riusciti a rintracciare diversi testimoni secondo i quali che lo avevano visto uscire proprio dagli uffici dove erano stati sottratti i portafogli.

 Corriere dell’ Umbria

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.