tribunalepgPERUGIA Un altro promotore finanziario è caduto nella rete della magistratura. A subire la truffa, un commerciante, la moglie e la figlia. I tre avevano affidato al promotore somme ingenti, nella maggior parte delle occasioni in contanti e senza farsi rilasciare alcuna ricevuta, solo per qualche versamento conservando traccia delle erogazioni. Ma le cose andarono malissimo. Sporta denuncia-querela nei confronti del promotore finanziario, questi è stato oggetto da parte della procura della Repubblica di Perugia di un procedimento penale che lo ha imputato di truffa per un importo di oltre 400mila euro. Il tribunale ha ora condannato il promotore finanziario a un anno di reclusione e 500 euro di multa, oltre all’obbligo di risarcimento in sede civile.

Servizio integrale nel Corriere dell’Umbria del 22 maggio

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.