Logo_consulta_1TERNI Soddisfazione per l’avvio delle procedure delle elezioni della consulta degli immigrati per l’integrazione da parte del sindaco e dell’assessore Bucari, è stata espressa da Mauro Nannini, presidente del gruppo consiliare della Federazione della Sinistra.
“Dopo diversi atti del sottoscritto, del consigliere Talamonti, dei consiglieri Boccolini, Luzzi e Campili, che in questi anni si sono impegnati per un riconoscimento delle diversità, finalmente la sensibilità della giunta – scrive Nannini in una sua nota – porta a compimento un atto che ribadisce la sensibilità della nostra città per l’ accoglienza dei migranti, che necessariamente devono avere un riconoscimento per contribuire alla crescita della nostra comunità”.
“Il 25 novembre ci saranno dunque le elezioni di 25 rappresentanti delle diverse etnie che rappresenteranno i circa 10.0000 migranti presenti in città. Terni, ancora una volta, rappresenta un modello di integrazione, senza luoghi comuni e speculazioni politiche, un esempio da seguire per altri amministrazioni, in tutta Italia”.

ELEZIONE DELLA CONSULTA IL 24 NOVEMBRE

“Un reale strumento per una città condivisa, una consulta che vuole essere un luogo di confronto per la risoluzione concreta dei problemi, un organismo dove ci sono gli immigrati ma anche tutti quei soggetti utili al dialogo”. Con queste parole, stamattina, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Spada, il sindaco Leopoldo Di Girolamo e l’assessore alle Politiche Sociali Stefano Bucari, hanno annunciato la firma del decreto che istituisce per il 24 novembre la data delle elezioni della Consulta comunale per l’integrazioni. Un organismo che vedrà la presenza di 25 rappresentanti dei vari continenti d’origine degli oltre 12 mila immigrati a Terni e anche la partecipazione delle rappresentanze del Comune, della Asl, del volontariato, dei sindacati. Con apposito decreto sono state infatti indette le elezioni  con voto libero e segreto, che si terranno al Centro di Via Aminale, dalle 8 alle 22. “E’ possibile aprire una nuova fase, quella di una città maggiormente partecipata, dove anche gli immigrati sono chiamati ad essere parte integrante di Terni”.
Hanno diritto al voto i cittadini stranieri iscritti, 45 giorni prima della data delle votazioni, nelle liste anagrafiche dei residenti nel Comune di Terni, ed aventi compiuto 18 anni di età a tale data, in possesso di permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo o di permesso di soggiorno in corso di validità alla data delle votazioni o di regolare ricevuta che attesti la presentazione della domanda per il rinnovo del permesso di soggiorno.
Non possono votare o essere eletti: chi è anche in possesso della cittadinanza italiana;
chi si trova in una delle cause escludenti la capacità elettorale di cui al DPR 20/03/1967, n. 223 e di quelle previste dall’art. 15, comma 1, della legge 19/03/1990, n. 55.
Ciascun cittadino straniero può candidarsi singolarmente, in rappresentanza del continente di origine (Europa, Asia/Oceania, Africa, America), senza bisogno di fare liste elettorali.
Le candidature devono essere presentate in Comune – Ufficio Segreteria- Palazzo Spada piano secondo, o presso lo Sportello dell’immigrato- URP – Via Roma, dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore12.00 ed il martedì e giovedì pomeriggio anche dalle ore 15.30 alle ore 17.30, a pena di inammissibilità entro e non oltre il 4 novembre, esclusivamente utilizzando il modulo messo a disposizione dagli uffici.
Gli elettori debbono presentarsi al seggio muniti di idoneo documento di riconoscimento in corso di validità e di permesso di soggiorno o di carta CE o di ricevuta della presentazione della domanda di rinnovo di tale documento (per gli extra comunitari), oppure di idonea attestazione di residenza nel Comune di Terni (per i comunitari). E’ possibile esprimere una sola preferenza. Lo scrutinio dei voti inizia la mattina successiva alle votazioni alle ore 9.00.
Sono eletti nell’Assemblea della Consulta i primi cinque candidati per ogni continente che risultano avere ottenuto il maggior numero di preferenze (dieci per l’Europa).
Per ogni informazione si può consultare il Regolamento della Consulta per l’integrazione, approvato con deliberazione consiliare n. 95 del 08/05/2012, nonché rivolgersi al Comune – Ufficio segreteria- 2° piano palazzo Spada tel 0744 549534; Sportello dell’immigrazione URP – Via Roma n. 40, tel. 0744 432201; Servizi Sociali, Settore Immigrazione –Via Croce Santa n. 3, tel. 0744 549369.

Ufficio Stampa del Comune di Terni

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.