viale campofregosoTERNI Quante volte i cittadini hanno segnalato, inascoltati, lo stato di abbandono del verde pubblico della nostra bella Terni. A nulla sono però valse le lamentele, dal centro città ai parchi all’estrema periferia, sembra tutto lasciato a se stesso o qualche volte alla buona volontà di volontari e cittadini che si tirano su le maniche per raccogliere le cartacce, estirpare le erbacce, per segnalare alberi con rami pericolanti, piantare fiori in aiuole dimenticate, per poterlo poi vivere questo bel verde, ma in piena sicurezza soprattutto per i più piccoli. Ora dopo la lunga discussione  che ha coinvolto palazzo Spada, con un atto d’indirizzo votato nell’ultimo consiglio comunale, e le cooperative di lavoratori che ne gestiscono la manutenzione, sull’assegnazione di tale servizio per verificare immediatamente la legittimità dell’affidamento e in particolare la congruità dell’offerta rispetto ai lavori da svolgere con l’applicazione dei contratti collettivi di settore per i lavoratori dipendenti, si dice basta alle gare al massimo ribasso. Sembra però, ora, svegliarsi anche la politica che costaterebbe  la situazione di degrado e abbandono del verde pubblico così in una nota il consigliere comunale Valdimiro Orsini del gruppo del Pd osserva che “Il verde pubblico a Terni è in uno stato di degrado e di abbandono quasi totale, l’erba è alta dappertutto, le aiuole sono abbandonate e piene di erbacce, gli alberi e le siepi in molte zone attendono di essere potate, i rifiuti nei parchi e nei giardini sono sparsi ovunque. Questo è un problema che non investe solo il decoro della città e definisce la qualità della vita di una collettività, ma riguarda anche la sicurezza e l’incolumità dei cittadini”. “Questo disastro – scrive ancora Valdimiro Orsini – non nasce a caso, e non va ricercato nell’atto d’indirizzo approvato dal Consiglio comunale nella seduta del 22 aprile, ma avrebbe delle precise responsabilità che andrebbero ricercate nell’inefficienza e nel pressapochismo della Direzione comunale alle manutenzioni-verde pubblico e nell’atteggiamento di trascuratezza della Giunta comunale e dell’assessorato competente”. “Una domanda sorge spontanea: è da circa un anno e mezzo che è scaduto il precedente appalto del servizio di manutenzione del verde pubblico: sarebbe interessante sapere per quali motivi la Giunta e la Direzione competente non avrebbero indetto una nuova gara per individuare il soggetto cui affidare i lavori del verde”. E poi conclude  dicendo che Terni non merita questa mancanza di decoro e di sicurezza, chiedendo al Sindaco di assumere decisioni immediate per ristabilire una situazione di decoro e di sicurezza che permetta ai nonni, alle mamme, ai papà di portare i loro bambini a giocare nei parchi e nei giardini”.

TerniMagazine
foto: Nazzareno Bonifazi

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.