ASTTERNI Delusione è questa la parola chiave per descrivere il risultato dell’incontro  svoltasi venerdì 26 luglio, tra rappresentanti sindacali, istituzioni locali, Governo e Outokumpu, nella sede del Ministero dello Sviluppo Economico. Rispetto a quanto affermato da Outokumpu, le Organizzazioni sindacali ternane di Fim, Fiom, Uilm, Fismic e Ugl ritengono deludente che, a più di tre  mesi dal termine per la presentazione delle offerte vincolanti, non si sia ancora giunti ad elementi di chiarezza e certezza per il futuro del sito produttivo ternano. Le Organizzazioni sindacali registrano un atteggiamento irrispettoso nei confronti degli interlocutori italiani da parte di Outokumpu che continua a temporeggiare senza fornire elementi utili di merito rispetto allo stato della trattiva in corso per la cessione di Ast. Le Organizzazioni sindacali chiedono di conoscere quali strumenti di monitoraggio e informazione sul Piano proposto e, in particolare, gli orientamenti relativi a decisioni riguardanti il sito di Terni dei quali la Comunità europea intenda dotarsi per evitare distorsioni delle informazioni. Tutto ciò indispensabile affinché sindacati e lavoratori possano  disporre di un’formazione appropriata, diretta, affidabile, attendibile e soprattutto dovuta.  Fermo restando la proroga concessa ad Outokumpu, per quello che riguarda le Organizzazioni sindacali la conclusione della cessione deve avvenire in tempi rapidi e certi con i criteri fin qui unitariamente sostenuti.  Altresì le Organizzazioni sindacali rivendicano un autorevole e obbligata interlocuzione in grado di fornire un corretto coinvolgimento come previsto dalla normativa europea in essere. A questo fine le Organizzazioni sindacali metteranno in campo tutte le azioni necessarie, non escludendo anche quelle legali di natura di diritto privato, per  dare certezza e continuità al sito di Terni che deve essere ceduto nella sua integrità salvaguardando volumi produttivi e livelli occupazionali.

TerniMagazine

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.