televisoreLa legge ( R.D.L. 246/1938) prevede che ciascun abbonato abbia il diritto di disdire l’abbonamento alla RAI a condizione che lo stesso garantisca l’inutilizzo dei propri apparecchi TV acquistati. Per fare ciò è sufficiente spedire una raccomandata a.r. all’Agenzia delle Entrate competente chiedendo la disdetta dell’abbonamento e dando una delle motivazioni che seguono:

1) indicare le generalità e l’indirizzo del soggetto acquirente nel caso di cessione dell’apparecchio TV;

2) dichiarare di non possedere più l’apparecchio TV perché rubato, distrutto o rottamato, fornendo documentazione a supporto;

3) chiedere il cosiddetto “suggellamento”, che è una procedura particolare con cui vengono resi inutilizzabili (generalmente mediante chiusura in appositi involucri) tutti gli apparecchi detenuti dal titolare del canone tv e dagli appartenenti al suo nucleo familiare presso qualsiasi luogo di loro residenza o dimora. Per scaricare la formula per la disdetta di abbonamento, vai a questa pagina: “Così si può disdire l’abbonamento RAI

 

La legge non richiede nessun altro adempimento per la disdetta.

 

Tuttavia, sta capitando sempre più spetto che l’Agenzia delle Entrate continui a inviarerichieste di pagamento e a preannunciare la riscossione coattiva mediante cartelle esattoriali, ignorando in modo sistematico le disdette inviate dagli utenti.

Secondo l’Agenzia delle Entrate le disdette non vengono accettate poiché mancherebbe la compilazione di un ulteriore modulo integrativo che però non è previsto da alcuna norma: è evidente l’abuso che fa l’Agenzia delle Entrate, rilevato dallo stessoGarante del Contribuente, addirittura sanzionabile penalmente (reato ipotizzabile: abuso d’ufficio).

 

Per evitare sorprese è quindi utile seguire la procedura consigliata dalla RAI sul proprio sito, mentre nei casi in cui la disdetta è stata già effettuata senza gli adempimenti richiesti, si può sempre contestare la violazione della norma, che non prevede quanto richiede la RAI.

 

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.