I due collegi uninominali umbri del Senato e i tre della Camera sono ormai in mano ai candidati del centrodestra. Clamoroso il margine che vantano sui rivali, a cominciare da quelli del centrosinistra che in questa tornata elettorale del marzo 2018 deve fare i conti con una sconfitta epocale.
SENATO
Il collegio di Perugia, con 435 sezioni scrutinate su 496, è saldamente in mano a Francesco Zaffini con il 36,51%, davanti a Giampiero Giulietti del centrosinistra con il 29,85% e Francesca Tizi del m5s con il 25,68%.
Il collegio di Terni, a 507 seggi scrutinati su 509, vede nettamente in testa Donatella Tesei con il 38,55%, che precede Marco Moroni del M5s Marco Moroni al 28,05% e Simonetta Mignozzetti del centrosinistra con il 25,65%.
CAMERA
Il collegio di Perugia, con 164 seggi scrutinati su 279, dominio di Emanuele Prisco per il centrodestra con il 34,69%, seguito da Giacomo Leonelli per il centrosinistra con il 30,84%, e Paola Giannetakis del M5s con il 24,99%.
Nel collegio di Foligno, con 279 sezioni scrutinate su 353, nettissimo vantaggio del leghista Riccardo Augusto Marchetti per il centrodestra con il 38,36%, davanti a Gino Di Manici Proietti per il M5s con il 27,94% e Gianpiero Bocci per il centrosinistra con il 26,96%.
Nel collegio di Terni, con 322 seggi scrutinati su 373, Raffaele Nevi (centrodestra) è in testa con il 37,33%, seguito da Lucio Ricceti (M5s) al 28,86% e Cesare Damiano al 25,35% (centrosinistra)

Corriere dell’ Umbria

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.