carabinieri in piediFIRENZE Una donna di circa 30 anni di nazionalità albanese è stata ricoverata all’ospedale fiorentino di Careggi dopo essere precipitata dal tetto di un capannone, dove si era rifugiata nel tentativo di sfuggire all’ex marito che, armato con un’ascia, l’aveva già ferita a una spalla. Ma è stata raggiunta dall’uomo che l’avrebbe poi spinta nel vuoto. E’ accaduto stamani poco dopo le 8 in località Ponte Stella, frazione del comune di Serravalle Pistoiese (Pistoia). Le condizioni della donna sarebbero gravi.Caduta da un’altezza di quattro metri, la donna è ora ricoverata in gravi condizioni all’ospedale fiorentino di Careggi.

Secondo quanto appreso, la donna, separata dal coniuge, madre di tre figli piccoli (il più grande ha 4 anni), vive in alcuni locali ricavati nel capannone, un tempo una fabbrica. Stamani l’ex marito si è presentato all’abitazione della donna e sarebbe iniziato subito un litigio.

L’uomo l’avrebbe quindi minacciata con un’ascia: la donna ha cercato di fuggire ma l’ex coniuge sarebbe riuscito a colpirla alla spalla sinistra. Nonostante la ferita, la 28enne sarebbe scappata sul tetto della fabbrica, percorrendo di corsa alcune decine di metri sul cornicione, ma sarebbe stata raggiunta dal marito che l’avrebbe poi spinta di sotto. A quanto accaduto sul tetto avrebbe assistito, impotente, un vicino di casa che stava facendo alcuni lavori all’esterno.

E’ scattato poi l’allarme e la centrale operativa del 118 ha inviato sul posto un’ambulanza della vicina Misericordia di Casalguidi. Le condizioni della donna sono apparse subito gravi ed è stato deciso il suo trasferimento a Careggi.

Ansa.it

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.