e45 incidentePERUGIA Trentotto pagine spiegano nel dettaglio il corridoio di viabilità autostradale Civitavecchia-Orte-Mestre approvato lo scorso 8 novembre dal Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe) che riguarda anche il tratto umbro della E45.Tempo 15 giorni e il documento sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. C’è interesse attorno a questo atto. Intanto da parte della Rete Nazionale Stop Autostrada Orte-Cesena-Ravenna- Mestre che vuole sapere quali azioni legali intraprendere. Come è noto la delibera Cipe, una volta pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale, potrà essere impugnata entro 60 giorni di fronte al Tribunale amministrativo regionale del Lazio per il ricorso. Un pool di avvocati e di giuristi ha già preannunciato eventuali azioni legali. Ad esempio il progetto preliminare prevede alcune alternative di tracciato molto diverse tra loro. Inoltre l’opera interesserà anche il parco regionale del delta del Po. In queste settimane, poi, non sono mancate le polemiche in Umbria. Scontro che è arrivato anche in consiglio regionale con l’approvazione da parte di una maggioranza trasversale di due documenti distinti. I due atti vedevano con favore la nascita dell’autostrada sul tracciato esistente, mettendo però in evidenza la necessità di esentare i cittadini umbri dal pagamento del pedaggio. L’assemblea regionale aveva poi respinto la mozione che chiedeva alla giunta di schierarsi contro il progetto di trasformazione dell’asse viario.

Servizio integrale nel Corriere dell’Umbria del 6 marzo 2014

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.