ROMA – Paura tra i passeggeri della metro B di Roma. Diversi utenti hanno contattato il 112 segnalando di aver sentito esplosioni nella stazione Policlinico. Secondo quanto emerso, non ci sarebbero state esplosioni ma un guasto alla linea aereadella metro che avrebbe provocato fumo e scintille. Rabbia tra i passeggeri: “Dopo venti minuti fermi con i vagoni stracolmi, ci hanno fatto evacuare camminando sul binario”, ha raccontato una ragazza.

“Ho sentito due esplosioni ho pensato a un attentato“, ha raccontato un altro testimone. Il Servizio di emergenza ha immediatamente attivato forze dell’ordine, pompieri e 118.

Il guasto si è verificato intorno alle 8:30 e ha provocato la parziale interruzione della linea. In particolare, un convoglio si è dovuto fermare prima di raggiungere la stazione Policlinico, chiusa dalle 9 circa. L’illuminazione è saltata e si sono accese le luci di sicurezza. I passeggeri a bordo dei vagoni sono stati fatti uscire dal treno ancora fermo in galleria e hanno raggiunto a piedi, camminando lungo i binari, l’uscita alla stazione Bologna.

La linea è attiva tra Castro Pretorio e Laurentina e tra Rebibbia e Monti Tiburtini. L’Atac ha istituito un servizio bus sostitutivo tra Monti Tiburtini e Castro Pretorio e tra Castro Pretorio e Jonio.

TGCom24

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.