spoletoSPOLETO Crisi nera. I numeri non lasciano dubbi: gli immobili finiti all’asta sono in aumentoNel mese di marzo sono una cinquantina le aste giudiziarie fissate nel calendario giudiziario del tribunale di Spoleto, per il 20 marzo ne sonofissate 34. Ad aprile quasi 40. E sempre più spesso all’asta finiscono le prime case, in questo 2013 si è registrata una vera impennata, in media una richiesta di esecuzione immobiliare al giorno, festivi compresi. Il 20 marzo saranno 34 le aste.

San Giovanni di Baiano, un complesso artigianale – commerciale, composto da edifici auso uffici, magazzini, ripostigli ,stand espositivi e mostra per la vendita di mobili e diritti indivisi sulla corte pertinenziale comune. Prezzo a base d’asta 990mila euro. A San Silvestro a partire da 220 mila euro diritti di piena proprietà di 1/1 su fabbricato rurale ad uso abitazione con corte scoperta annessa, formato da piano terra con ingresso, cucina, pranzo, studio, soggiorno, bagno, garage, cantina. Primo piano con 4 camere da letto, studio, ripostiglio, 2 bagni e terrazzo.

Secondo piano con sottotetto praticabile in un unico locale. Appezzamento di terreno agricolo circostante il fabbricato di metri quadrati 5080. A Fabbreria con 80 mila euro, diritti dipiena proprietà su locale aduso commerciale al primo piano sottostrada. Saranno 31 invece le aste nel mese di aprile. Un monolocale in via dell’anfiteatro ha un prezzo a base d’asta di 80 mila euro. La porzione immobiliare abitativa in questione posta al piano primo di un fabbricato plurifamiliare è composta da una stanza principale più bagno nel sottoscala, con piccolo fondo al piano terreno, consistenza 2,5 vani.

In via Pierleone base 3 28.700 euro, appartamento, posto al primo piano di una torre di epoca medioevale denominata “Torre Riccardi”. Con 160 mila euro a Terzo la Pieve, un immobile su due livelli di piano, in parte ristrutturata, con corte di terreno annessa, oltre ad appezzamento diterreno agricolo posto nelle immediate vicinanze ma staccato dal compendio immobiliare principale.

Cascia a partire da 11 mila euro una porzione di fabbricato di metri quadrati 111.60 inserita in un fabbricato condominiale, più precisamente: abitazione posta al piano quarto, con accesso principale mediante scala condominiale, conannessi 4 balconi, oltre spazi comuni. Gli immobili sono attualmente occupati dagli esecutati.

Corriere dell’ Umbria

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.