mons.-vecchiTERNI Visita a sorpresa di Mons. Vecchi mercoledì tra gli stand e le  baracche della festa del Pd di Terni allestita a La Passeggiata. L’amministratore apostolico ha trascorso qualche momento con i volontari in servizio e ha visitato gli spazi espositivi con curiosità, per poi presenziare ad una cena con i dirigenti del Pd locale. In molti avranno pensato  che ciò dovrebbe sancire la pace tra le due parti dopo l’accesa polemica che ha tenuto banco per settimane prima ancora che iniziasse la manifestazione politica. La curia ternana per voce di Don Claudio Bosi aveva posto l’accento sugli atti di vandalismo che sarebbero stati compiuti lo scorso anno proprio quando era in scena l’omonima festa, invitando tutti, proprio tutti a vigilare. Invece mons. Vecchi, con la schiettezza che lo ha sempre contraddistinto dal suo arrivo in città, ha voluto definire la visita come una cortesia dovuta ad un vicino di casa, proprio quella vicinanza qualche problema l’avrebbe creato, ma la via che indica il buon mons. Vecchi è il dialogo e il confronto. Ed il confronto c’è stato perché poco prima di ritirarsi ha portato il suo saluto all’incontro politico in programma per la serata in cui era ospite l’ex ministro dell’economia Vincenzo Visco e moderatore era  l’ex sindaco Raffaelli e qui sembrerebbe che, dalle parole di commiato ai presenti, qualche sassolino l’abbia voluto lanciare: un accenno ai problemi economici della Diocesi che ci sono, ma non sono la fine del mondo. E ha salutato tutti nel nome di dio perché “  senza Cristo non si va da nessuna parte e io vado a prepararvi un posto nella casa del Padre mio, scusate se faccio il mio mestiere”.

TerniMagazine

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.