GENOVA – I carabinieri l’hanno sorpresa sabato pomeriggio a Pontedecimo, alla periferia di Genova, mentre fumava in auto con il figlio di 8 anni e il marito: per la donna, una casalinga 33enne, è scattata una multa da 110 euro. E’ il risultato della nuova legge sul fumo, entrata in vigore a gennaio 2016 ma finora applicata pochissime volte agli automobilisti: in Liguria, ad esempio, si tratta del primo caso in assoluto.

La normativa prevede il divieto di fumare in auto alla presenza di una donna incinta o di un minore; per i trasgressori la multa è di 55 euro se il minore ha più di 12 anni, e raddoppia se è più piccolo, come nel caso di Genova.

Per non turbare il bimbo, quando i carabinieri hanno fermato l’auto della donna le hanno chiesto di scendere e, fattala allontanare, le hanno spiegato che con quella sigaretta stava infrangendo la legge. La casalinga, riporta La Stampa, non ha protestato dopo aver ricevuto la multa e, anzi, si è scusata con i carabinieri per il suo comportamento, spiegando che non sapeva di rischiare una multa.

Un caso analogo era accaduto qualche giorno prima a Cattolica, nel Riminese: la polizia stradale aveva sorpreso una mamma al volante con la sigaretta tra le labbra, e sul sedile posteriore il figlioletto. Anche in questo caso la donna è stata fermata e multata.

TGCom24

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.