greciaATENE La “cura” della Troika sta uccidendo il Paese: così gli operatori del settore sanitari che mercoledì sono scesi in strada ad Atene per protestare contro i tagli e l’austerity.

Medicine, stipendi, personale: manca tutto, denunciano i manifestanti, mentre le corsie brulicano di persone che, insieme al lavoro, hanno perso anche l’assicurazione medica.

Insieme a dottori, infermiere e conducenti di ambulanza hanno protestato gli impiegati pubblici, anch’essi nel mirino degli aggiustamenti: 15 mila i tagli previsti entro il 2015.

Nemmeno il governo, però, può permettersi esitazioni: in ballo ci sono le due nuove tranche di aiuti appena approvate dagli ispettori da 8,8 miliardi di euro.

Euronews

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.