teatro verdi buioTERNI La vicenda Teatro Verdi sembra definitivamente spenta… così come da più di un mese è spenta l’artistica illuminazione a led della restaurata facciata.

Illuminazione artistica a led costata 16 mila euro, accesa solo da pochissimi mesi ed ora già non più funzionante (ho personalmente avvertito l’Assessore Ricci più di un mese fa!)

Dopo il pomposo convegno del 16 maggio di presentazione dell’idea progettuale del nuovo teatro Verdi, in verità di progetto ce ne era ben poco (gli uditori furono tediati e sommersi da un mare di parole sulla storia dell’architettura umbra a partire dagli etruschi ) è calato, per rimanere in tema teatrale, il silenzioso sipario sull’intera vicenda.

Nulla si sa della promessa fatta proprio in quell’occasione di dare avvio ad una fase di partecipazione e condivisione; nulla sui fondi necessari e fin qui reperiti; nulla sul possibile coinvolgimento e aiuto privato; nulla sul doveroso e promesso tavolo con i rappresentanti della cittadinanza.

Un preoccupante buio mentre l’iter amministrativo prevede la convocazione in questa settimana, per la seconda volta, della conferenza dei Servizi proprio su quell’idea progettuale che finora ha ricevuto un quasi unanime coro di critiche da cittadini e associazioni.

Assolutamente poca chiarezza; un allarmante buio amministrativo lo stesso in cui si trova da più di un mese la restaurata facciata da film del Far West (dietro c’è il nulla!) del nostro storico e prezioso teatro.

Si faccia luce sul futuro del Teatro Verdi e questa volta non solo sulla sua facciata!

Michele Rossi

Associazione Terni Città Futura

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.