moriPALERMO – Il generale dei carabinieri Mario Mori non favorì l’ex boss mafioso Provenzano consentendogli di prolungare la sua latitanza. Un colpo alla teoria della trattativa Stato-mafia? E’ difficile non legare questa assoluzione con il processo parallelo sempre in corso a Palermo e dove  il generale figura tra gli imputati. Il Tribunale lo ha assolto: era accusato di non avere catturato, ad ottobre del ’95 il boss Bernardo Provenzano. I giudici hanno assolto anche il coimputato di Mori, il colonnello Mauro Obinu. Per entrambi l’accusa era favoreggiamento aggravato alla mafia. La formula assolutoria è stata: “perché il fatto non costituisce reato”

BlitzQuotidiano

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.