Nuovo-ospedale-narni-AmeliaNARNI L’iter per la realizzazione del nuovo Ospedale Narni-Amelia è stato oggetto di un recente incontro convocato dalla presidente della Regione Umbria, Catiuscia marini, con i sindaci delle due città, Francesco De Rebotti e Riccardo Maraga, il direttore generale dell’Azienda sanitaria 2, Andrea Casciari, cui ha partecipato anche il direttore regionale alla sanità, Emilio Duca. La Regione Umbria nei giorni scorsi ha inviato al Ministero della sanità la relazione relativa alla procedura che dovrà portare lo stesso Ministero ad autorizzare la variazione dell’Accordo di programma, e conseguentemente dare il via ai finanziamenti per la realizzazione del progetto come modificato dalla Conferenza di servizi che prevede per l’Ospedale di Narni-Amelia una struttura sanitaria orientata alla riabilitazione. In funzione della missione attribuita quale Ospedale di comunità  e di territorio  per le attività di chirurgia a ciclo breve anche per il distretto di Terni, il nuovo presidio ospedaliero di Narni-Amelia svolgerà prevalentemente attività per pazienti acuti di chirurgia generale ed ortopedia, medicina generale e day hospital oncologico. La dotazione dei posti letto, sulla base del fabbisogno di ricoveri stimato, prevede quindi 56 posti letto per acuti programmati, 10 di day hospital oncologico, 74 di riabilitazione intensiva per un totale di 140 posti letto  e, in aggiunta, 14 letti tecnici di dialisi. La nuova struttura – è stato ribadito nel corso della riunione – sarà in grado di offrire risposte sempre più moderne ed efficaci per la salute dei cittadini ed avrà una vocazione territoriale particolarmente spiccata, integrandosi pienamente nel sistema sanitario regionale, oltre a poter offrire servizi anche a cittadini provenienti dalle aree limitrofe delle altre regioni contribuendo ad una mobilità positiva soprattutto per le funzioni riabilitative. La procedura prevede che, dopo la comunicazione dell’avvenuta ammissione a finanziamento dell’opera da parte del Ministero, i lavori dovranno essere aggiudicati entro 270 giorni.

 

L’iter per la realizzazione del nuovo Ospedale Narni-Amelia è stato oggetto di un recente incontro convocato dalla presidente della Regione Umbria, Catiuscia marini, con i sindaci delle due città, Francesco De Rebotti e Riccardo Maraga, il direttore generale dell’Azienda sanitaria 2, Andrea Casciari, cui ha partecipato anche il direttore regionale alla sanità, Emilio Duca. La Regione Umbria nei giorni scorsi ha inviato al Ministero della sanità la relazione relativa alla procedura che dovrà portare lo stesso Ministero ad autorizzare la variazione dell’Accordo di programma, e conseguentemente dare il via ai finanziamenti per la realizzazione del progetto come modificato dalla Conferenza di servizi che prevede per l’Ospedale di Narni-Amelia una struttura sanitaria orientata alla riabilitazione. In funzione della missione attribuita quale Ospedale di comunità  e di territorio  per le attività di chirurgia a ciclo breve anche per il distretto di Terni, il nuovo presidio ospedaliero di Narni-Amelia svolgerà prevalentemente attività per pazienti acuti di chirurgia generale ed ortopedia, medicina generale e day hospital oncologico. La dotazione dei posti letto, sulla base del fabbisogno di ricoveri stimato, prevede quindi 56 posti letto per acuti programmati, 10 di day hospital oncologico, 74 di riabilitazione intensiva per un totale di 140 posti letto  e, in aggiunta, 14 letti tecnici di dialisi. La nuova struttura – è stato ribadito nel corso della riunione – sarà in grado di offrire risposte sempre più moderne ed efficaci per la salute dei cittadini ed avrà una vocazione territoriale particolarmente spiccata, integrandosi pienamente nel sistema sanitario regionale, oltre a poter offrire servizi anche a cittadini provenienti dalle aree limitrofe delle altre regioni contribuendo ad una mobilità positiva soprattutto per le funzioni riabilitative. La procedura prevede che, dopo la comunicazione dell’avvenuta ammissione a finanziamento dell’opera da parte del Ministero, i lavori dovranno essere aggiudicati entro 270 giorni.

TerniMagazine

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.