TERNI “I dieci milioni di interventi pubblici, la metà per le bonifiche ambientali  spesi a Papigno non se li è portati via nessuno, sono lì, sono stati spesi per il recupero di un bene che costituisce un patrimonio. Sugli Studios non ci sono zone d’ombre. Quanto è successo è chiaro: la stagione di Benigni è stata molto positiva, ha investito del suo, ha fatto conoscere Terni dappertutto. Poi la crisi della produzione cinematografica, il venir meno dei contributi statali al cinema, la malattia di un manager come Mario Cotone ha creato un blocco che Cinecittà poi non è stata in grado di rimuovere. Il Comune di Terni è in contenzioso con Cinecittà perché riteniamo che non abbia rispettato il contratto a suo tempo stipulato. Lavoriamo per sbloccare una situazione, non facile, di stallo. Le belle pagine di Papigno, di un recente passato che ha alimentato i sogni non solo di Terni, ci danno forza”.

Dalla pagina facebook del Sindaco Di Girolamo

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.