iacp-300x227ROMA – Imu 2013. Casa popolare paga come seconda casa. E’ uno dei paradossi della tassa sugli immobili: l’aliquota applicata agli appartamenti delle case popolari o a quelli destinati ai soci di cooperative senza assegnarne la proprietà, è quella ordinaria, vale a dire corrisponde a quella delle seconde case.

L’aliquota privilegiata, quella più bassa destinata all’abitazione principale, si applica solo e soltanto quando residenza e proprietà coincidono. Fuori da questa coincidenza si paga salato. Anche se, com’è noto e ragionevole, gli alloggi Iacp  sono destinati alle famiglie a basso reddito.

La questione è stata affrontata ma non risolta completamente. Il Governo Monti ha disposto l’estensione delle detrazioni anche per le case popolari ma non ha toccato le aliquote che restano quelle di una seconda casa. La chiamano, in termini tecnici, inversione della gerarchia fiscale. Se ne dovrà occupare questo Governo che, almeno negli annunci, promette di riformare l’intero capitolo casa, dalla tassa sugli immobili a quella dei rifiuti, dalla riforma del catasto agli affitti.

BlitzQuotidiano

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.