OSPEDALE-TERNI1TERNI Ammontano a 3 milioni 600 mila euro le risorse deliberate dalla Giunta regionale dell’Umbria, su proposta dell’assessore alla sanità Franco Tomassoni, per il primo lotto dei lavori di adeguamento antincendio “cpi”,  elevatori e  impianti elettrici da realizzare nell’Azienda ospedaliera Santa Maria di Terni. Il progetto rientra nell’ambito del Programma pluriennale regionale degli investimenti per la realizzazione e l’ammodernamento delle strutture sanitarie umbre e per l’acquisizione di tecnologie, in attuazione dell’Accordo di programma sottoscritto  tra Regione Umbria e  Ministeri della salute e dell’economia e finanze a marzo 2013.  “L’intervento – ha detto l’assessore regionale alla sanità Franco Tomassoni -, che rientra tra quelli prioritari ed è conforme alla programmazione regionale, si propone di aumentare la sicurezza della struttura e di adeguarne gli impianti,  così da  dotare Santa Maria di Terni delle migliori tecnologie per la  prevenzione incendi. Si tratta di un provvedimento  concreto per l’impiego  delle risorse assegnate per investimenti (ex art. 20 della l.n. 67/88) che, con la presa d’atto del ministero, consentiranno l’indizione della gara e l’effettivo avvio dei lavori”. Il progetto prevede la realizzazione di nuove scale esterne antincendio e di un vano elevatori predisposto per due montalettighe antincendio, oltre a specifici interventi su gli impianti elettrici e speciali, fra cui i corpi illuminanti per le uscite e  le scale di sicurezza e i rivelatori di fumo.   “Le attuali risorse – ha concluso Tomassoni – si aggiungono ai 6 milioni 266 mila di fondi propri della Regione, a valere sulla legge 7 del 2004, assegnati lo scorso anno all’Azienda di Terni”.

TerniMagazine

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.