ast rotoliTERNI Il tubificio resta escluso dall’operazione di cessione dell’Ast, malgrado gli auspici di istituzioni e sindacati in relazione al mantenimento dell’integrità del sito ternano. E’ quanto emerso nell’incontro odierno al ministero dello Sviluppo economico tra il sottosegretario Claudio De Vincenti e i rappresentanti della Regione, della Provincia e del Comune di Terni e i sindacati. Il sottosegretario ha fatto il punto sulle offerte di Aperam e del fondo Apollo, le uniche vincolanti pervenute. È emerso anche che Outokumpu ha ottenuto dalla Commissione europea un allungamento dei termini per la cessione, vista la scadenza di quelli prefissati, e che il ministero ha chiesto, tuttavia, di stringere il più possibile sui tempi.

Corriere dell’ Umbria

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.