autogrillFROSINONE I tifosi del Perugia, di ritorno dalla trasferta di Frosinone, si sono resi protagonisti di un episodio increscioso. Secondo alcune testimonianze, i supporters biancorossi avrebbero aggredito alcuni membri di una squadra giovanile di ciclismo ternana.

La pausa Erano da poco passate le 18 di ieri quando la squadra della Ternana Ciclismo, che aveva partecipato ad una gara nazionale ad Alatri, in provincia di Frosinone, decide di fare una sosta nell’autogrill dell’area di servizio Mascherone, sull’autostrada A1.
Stando ai racconti dei dirigenti dell’associazione, due direttori sportivi e il padre di uno dei giocatori sono entrati a prendere un caffè, mentre 4 giovani ciclisti (di età compresa tra i 15 e 16 anni ) e la madre di uno di loro e una bambina di 5 anni sono rimasti nelle auto ad aspettarli. Poco dopo sono arrivati i supporters biancorossi, reduci dalla trasferta di Frosinone.
Secondo alcune testimonianze, circa 40 tifosi del Perugia sarebbero scesi dall’autobus e

Insulti, minacce e spintoni avrebbero accerchiato le automobili nelle quali si trovavano i giovani ciclisti, con minacce, spintoni e insulti. Dopo l’aggressione, le vittime hanno chiamato la polizia, ed ora sono pronti a sporgere denuncia.

La condanna A tarda sera il presidente della Federciclismo Carlo Roscini ha avuto parole di dura condanna per l’episodio, assicurando la massima vicinanza alla società ed esprimendo sconcerto per un episodio che fa male allo sport, aggredendo in maniera vile chi si spende in prima persona per fare trionfare i valori veri dello sport.

Corriere dell’ Umbria

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.