VITERBO – ”Io sono fascista, devi uscire da questa piazza, p*****a sudamericana di m***a”. Grida, insulti e volano perfino calci ad una donna in pieno centro storico di Viterbo. Una scena che non è passata inosservata ad un gruppo di ragazzi riuniti per un’uscita serale a piazza dei Caduti. Telefonino in mano, i giovani hanno ripreso tutto e il video è finito in rete.

Attimi di caos durante una sera dell’appena trascorsa estate nel capoluogo della Tuscia. Un uomo, sulla cinquantina come sembra di evincere dalle immagini registrate sugli smartphone, ha iniziato ad inveire contro due donne straniere che, nel frattempo, cercavano di allontanarsi da lui. Non si conoscono le ragioni e il retroscena che hanno causato nell’uomo una tale reazione violenta e intimidatoria nei confronti delle due donne.

”Come ti sei permessa di rispondermi, devi uscire da questa piazza p*****a di m***a – grida l’uomo a una delle due ragazze -. Sudamericana di m***a, come ti permetti di rispondere ad uno come me, io sono il nipote di uno della Folgore. Sono un fascista, chiama pure i carabinieri, ma non credere che qui sono tutti commessi e ti danno il permesso di soggiorno per stranieri. Devi uscire da questa piazza e non tornare mai più”.

Alle urla e agli insulti sono seguite anche le botte. Una delle due donne, probabilmente per difendersi dalle grida lanciate dall’uomo ad un palmo dal suo naso, si è tolta una scarpa ed ha iniziato a colpire l’aggressore alle spalle e al volto. Immediatamente l’uomo ha risposto ai colpi con numerosi calci.

Soltanto a quel punto i ragazzi che stavano assistendo alla scena con gli smartphone, divertiti da un ”siparietto” che avrebbe potuto portargli numerose visualizzazioni sul web ”lo postiamo subito” si sente infatti dire nel video, decidono di intervenire per cercare di fermare l’ira dell’uomo. Bloccato dai giovani presenti, le donne riescono ad allontanarsi a passo svelto mentre lui continua ad urlare inferocito contro di loro.

ViterboNews24

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.