foresta che avanzaTERNI “Ennesimo circo con animali che si ferma in città, ed ennesima, inevitabile protesta”. Così affermano i 20 militanti della Foresta che Avanza, il gruppo ambientalista di CasaPound Italia, che domenica pomeriggio hanno protestato di fronte al circo “Moira Orfei” che staziona in questi giorni a Terni.
“Vogliamo ribadire che non siamo contrari al circo classico, cioè quello con acrobati, giocolieri e clown – aggiunge la Foresta che Avanza – ma insieme ad altre associazioni animaliste protesteremo ogni qual volta un circo che sfrutta gli animali si fermerà nella nostra città, pressando allo stesso tempo le istituzioni affinché vietino lo stazionamento dei carrozzoni che offrono questo ‘spettacolo’ incivile. Uno spettacolo di dubbio gusto, dove gli animali vengono tenuti prigionieri in gabbia ed addestrati con metodi violenti”.
“Pertanto – conclude l’associazione – continueremo la raccolta delle firme necessarie alla presentazione di una richiesta di emissione, da parte del sindaco di Terni, di un’ordinanza che vieti l’ingresso dei circhi con animali nel territorio comunale di Terni.

Corriere dell’ Umbria

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.