laura_cavuotoBENEVENTO – Morire a 24 anni per un‘operazione di riduzione dello stomaco. Un intervento chirurgico costato la vita a Laura Cavuoto, di Tufara Valle (Benevento). La giovane è morta poche ore dopo essersi sottoposta a quest’operazione al Secondo Policlinico di Napoli. 

Aveva deciso di provare a perdere i chili di troppo con la chirurgia dopo aver tentato invano la via delle diete. Si era rivolta all’ospedale napoletano. Era stata operata e dopo l’intervento si era risvegliata. Sembrava andare tutto bene. Ad un certo punto, però, qualche ora dopo l’operazione, Laura ha iniziato a sentire dei dolori. Ha iniziato ad avere difficoltà a respirare. I parenti hanno chiamato infermieri e medici. Ha spiegato il fratello Ettore al Mattino: 

“Laura invocava aria, ci hanno risposto che la situazione di mia sorella rientrava nella normalità del decorso post operatorio”.

Nonostante l’intervento del medico di guardia la situazione precipita. Laura può respirare solo con la mascherina d’ossigeno. Inutile anche l’intervento del medico rianimatore. Laura non si è più ripresa. 

Ma i suoi familiari ora vogliono capire che cosa è successo. Ettore Cavuoto ha sporto denuncia al commissariato di Napoli. Si attende l’autopsia.

BlitzQuotidiano

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.