letta_alfanoROMA – Angelino Alfano e Enrico Letta hanno terminato il faccia a faccia del 21 agosto, ma le loro posizioni sull’agibilità politica di Silvio Berlusconi sono “distanti”.

Dopo tre ore di confronto il premier e il vice premier non hanno trovato un’intesa sul futuro politico di Berlusconi, che potrebbe vedere al voto la suadecadenza da senatore italiano. Ma fonti dal Pdlrassicurano: non c’è l’intenzione di far cadere il governo, anche se la situazione non si prospetta delle migliori dopo il “duro incontro” tra Letta e Alfano

INTESA SU RIFORMA IMU – Passi importanti invece sono stati fatti sulla questione della riforma dell’Imu e Letta e Alfano avrebbero trovato un’intesa sulla riforma, che arriverà al consiglio dei ministri il prossimo 28 agosto

DISTANTI SU BERLUSCONI – Il segretario Pdl Angelino Alfano, a quanto si apprende da fonti di Palazzo Chigi, ha fatto presente che per il Pdl è inaccettabile che il partner di governo, il Pd, non consideri il tema della non retroattività della legge Severino in vista del voto della giunta al Senato.

Il premier Letta, invece, sottolineano ambienti vicini al premier, si muove in tutt’altra logica, considerando sbagliata la sovrapposizione dei due livelli di governo e della vicenda giuridica che riguarda gli ‘interna corporis’ del Senato. Per Letta a decidere è la giunta e secondo criteri giuridici e non politici.

“INCONTRO DURO LETTA-ALFANO” – Anche fonti del Pdl parlano di un “incontro molto duro” tra il premier e il vicepremier per la questione Berlusconi. Il segretario Pdl ha fatto presente che non è possibile che un partito resti dentro la coalizione se l’altro partito della coalizione fa decadere il leader del partito alleato per un atteggiamento pregiudiziale.

Alfano, spiegano fonti Pdl, ha sottolineato l’atteggiamento pregiudiziale del Pd che non tiene conto del parere di illustri giuristi che esprimono dubbi sulla retroattività della legge Severino.

“GOVERNO NON CADRA’”- Il Pdl non ha intenzione di far cadere il Governo, che ha fortemente voluto nell’interesse del Paese, ma non va bene a a questo fine l’atteggiamento pregiudiziale del Pd. Lo sottolineano fonti del Pdl dopo il lungo incontro a palazzo Chigi tra il premier Letta e il segretario del Pdl Alfano.

art su blitz

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.