marina

Ancora polemiche dopo la sentenza in Cassazione sul lodo Mondadori.

M.Berlusconi, fango su mio padre per politica – La sentenza sul Lodo Mondadori colpisce Silvio Berlusconi ”pesantemente sul piano patrimoniale. A ruota, la grancassa mediatica si incarica di ribaltare totalmente la storia e il presente” così da ”gettare fango su Berlusconi imprenditore per gettare fango su Berlusconi leader politico”. Lo afferma Marina Berlusconi.

Vietti, attacchi a sentenza? Solito rosario  – “Non mi sembrano novità. E’ un rosario a cui siamo abituati”. Così il vicepresidente del Csm, Michele Vietti, commenta gli attacchi del Pdl alla sentenza sul lodo Mondadori.

Legali Fininvest, sentenza rattoppata come la Concordia – ”La Corte ha programmaticamente deciso di

raddrizzare una sentenza spiaggiata come la Concordia e che, anche dopo le correzioni, è del tutto simile a come le foto ci mostrano la Concordia raddrizzata, credendo che così rattoppata, invece di essere rottamata, la sentenza possa navigare”. Il collegio difensivo di Fininvest commenta così, la sentenza della Cassazione sul Lodo Mondadori, accusando la corte di aver sostituito la ”clava” dell’Appello con il ”fioretto” ma senza aver cambiare la sostanza.

Alla clava usata dalla Corte d’Appello la Corte di cassazione ha preteso – riscrivendo con le sue correzioni la sentenza impugnata – di sostituire il fioretto. L’impronta ‘colta’ e ‘dottrinaria’ impressa alla sentenza nulla toglie alla sostanza: le norme processuali stavolta non vengono puramente e semplicemente ignorate, ma vengono modificate per sostanzialmente disapplicarle, così da superare la regola del giudicato; le norme di diritto sostanziale vengono, a loro volta, stiracchiate allo spasimo, con contorti ma sempre ‘colti’ riferimenti alla più consona tesi dottrinale, o addirittura a inconferenti ordinamenti stranieri, per ‘adattarle’ alla bisogna (e cioè per trasformare l’azione per il risarcimento del danno extracontrattuale in un passe-partout)”, sottolineano i legali di Fininvest. ”Il risultato finale è che questa sentenza apre larghi squarci nel nostro ordinamento: alla certezza del diritto assicurata dalla legge si è sostituita la sua ‘evolutiva’ ed innovativa interpretazione (o riscrittura) da parte della Corte, i cui virtuosismi – uniti al rifiuto di cogliere anche le più evidenti illogicità della sentenza impugnata accampando, stavolta con formalistico rigore, i limiti del suo potere – non riescono ad occultare la sua profonda ingiustizia alla luce del diritto vigente”, prosegue il collegio difensivo secondo il
quale ”poiché non è possibile scrivere in una sentenza che le nuove regole valgono solo nel caso deciso, la Corte dovrà in futuro ricucire gli strappi così arrecati al sistema per evitare di reiterare all’infinito gli assurdi risultati ai quali è approdata: assai più gravi, perché prodotti dalla Corte Suprema, di quelli dei giudici di merito”. ”E così, dopo che la Corte d’Appello aveva radicalmente modificato la motivazione della sentenza di primo grado, ma per raggiungere tuttavia lo stesso risultato, ecco che la Corte di Cassazione riconosce in più punti l’erroneità della motivazione della sentenza d’Appello, ma la rettifica per raggiungere lo stesso risultato”, concludono i legali.

LA SENTENZA – La Cassazione ha respinto il ricorso della Fininvest contro la Cir per il risarcimento del Lodo Mondadori, che rimane confermato con un ritocco al ribasso, un taglio di circa 23 milioni di euro sulla cifra liquidata dai giudici e pari a 564,2 milioni di euro. Lo scrive la Cassazione. In particolare, la Suprema Corte, nella decisione appena depositata dalla terza sezione civile e relativa all’udienza svoltasi lo scorso giugno, ha accolto solo, e in parte, uno dei motivi della difesa Fininvest,  il reclamo sull’eccessiva valutazione delle azioni del gruppo L’Espresso. Sul punto i supremi giudici hanno “cassato senza rinvio il capo della sentenza di appello contenente la liquidazione del danno in via equitativa, come stimata nella misura del 15% del danno patrimoniale già liquidato”. Sentenza monstre: 185 pagine.

Ansa.it

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.