CASTIGLIONCASTIGLION DEL LAGO – Cinquant’anni di vita vanno festeggiati a dovere: e così la Festa del Tulipano di Castiglione del Lago, che ad ogni edizione porta uno scorcio di Olanda sulle rive del Lago Trasimeno, si annuncia quest’anno più sorprendente e spettacolare che mai! D’altronde furono proprio i fiamminghi, nel lontano 1956, a trasferire agli abitanti del luogo l’usanza di salutare in questo modo l’arrivo della primavera: con il primo fiore, troppo corto per essere venduto, venivano addobbate finestre, balconi e piccoli carri. Anche quest’anno, dal 6 al 10 aprile, lo splendido paese in provincia di Perugia aprirà le sue porte per 5 irresistibili giorni di festa tra rievocazioni storiche, gastronomia locale da gustare nelle caratteristiche taverne e spettacoli dal vivo, in attesa del gran finale in programma domenica 10 aprile con la sfilata dei carri allegorici e il divertente Palio del Tulipano.

Quel giorno Castiglione del Lago vestirà il suo “abito” migliore e come per incanto centinaia di migliaia di tulipani abbelliranno finestre, balconi, vetrine di negozi e di uffici, piazzette e angoli delle strade; in fiore o in petali, i tulipani invaderanno tutto il centro colorando il paese delle tinte intense della primavera. La giornata proseguirà con l’imponente Corteo Storico che vedrà sfilare centinaia di figuranti in costume rinascimentale, un momento che si ispira al periodo di massimo splendore della storia castiglionese, la seconda metà del ‘500, quando il marchesato di Castiglione del Lago dettava le regole dell’eleganza in tutto il territorio perugino. E dopo le esibizioni sul Palco da parte delle “Mondine”, sarà la volta del momento più atteso della festa, la caratteristica sfilata dei carri allegorici allestiti dai volontari dell’Associazione Turistica-Pro Castiglione ed addobbati esclusivamente con tulipani; dal 1956 a oggi sono più di 1.500 i carri allestiti per l’occasione e il tema scelto per l’edizione 2016,”I migliori film di Walt Disney”, si annuncia davvero ricca di sorprese: la Sirenetta, Dumbo, Winnie Pooh, Cenerentola e Alice in Wonderland rivivranno per magia, dopo mesi di lavoro e milioni di petali di tulipano impiegati, sui carri dei partecipanti. A chiudere la giornata sarà il divertente Palio del Tulipano, una corsa sfrenata fra i “barellieri” delle varie contrade che trasporteranno un contenitore con quattro stanghe – ovviamente a forma di tulipano – fino al traguardo finale.

La festa prenderà il via già mercoledì 6 aprile con l’apertura delle taverne (che ogni sera proporranno i migliori piatti della tradizione locale) e proseguiranno nei giorni successivi con il Corteo Storico di Ascanio della Corgna, il saluto del Marchese al popolo, i giochi medievali, gli spettacoli degli sbandieratori e le esibizioni delle bande musicali e dei gruppi folk per le vie del paese. Un borgo magico, immerso in un contesto naturalistico unico e con un grazioso centro storico tutto compreso all’interno delle mura medievali. Dalle tre porte di accesso a Castiglione del Lago è possibile visitare il Palazzo Ducale e la Fortezza, oltre alla chiesa di Santa Maria Maddalena e l’antico Palazzo del Popolo, ma di grande impatto visivo è anche il percorso panoramico sotto le mura esterne, lungo il Poggio olivato. Per gli amanti della natura, invece, si va dalla possibilità di cimentarsi in tutti gli sport acquatici ai campi da tennis, dai maneggi fino al trekking e alla mountain-bike lungo la pista ciclabile che costeggia il Lago Trasimeno.

NOTA GASTRONOMICA

Cinquant’anni di vita vanno festeggiati a dovere: nelle strade, nelle piazze che si affacciano sul Trasimeno e ovviamente anche in tavola. Già, perché sarà proprio l’apertura delle taverne a dare il via alla 50esima edizione della Festa del Tulipano di Castiglione del Lago, che ad ogni edizione porta uno scorcio di Olanda sulle rive del Lago Trasimeno. Dal 6 al 10 aprile lo splendido paese in provincia di Perugia aprirà le sue porte per 5 irresistibili giorni di festa tra rievocazioni storiche e spettacoli dal vivo, in attesa del gran finale in programma domenica 10 aprile con la sfilata dei carri allegorici, il borgo fiorito e il divertente Palio del Tulipano. Ma la festa rappresenta anche un’importante vetrina per il territorio del Trasimeno con i suoi prodotti tipici: ecco quindi che le caratteristiche taverne, una per ogni contrada del paese, proporranno ogni sera le specialità della cucina del territorio come la fagiolina del Lago Trasimeno, i pici al sugo d’oca, gli gnocchi, la minestra di pane o ribollita, la panzanella, i fagioli in umido, i salumi, l’oca o l’anatra arrosto; e ancora specialità di lago come il latterino fritto, i piatti alle uova di carpa regina, gli spaghetti con sugo di pesce, il risotto con le tinche, il tegamaccio, i filetti di tinca o di persico, spiedini, arrosti e sformati. Il tutto preparato dalle cuoche castiglionesi secondo le antiche tradizioni locali e accompagnato dai vini dei colli del Trasimeno, senza dimenticare una dolce chiusura a base di strufoli e torcolo, da gustare con un buon bicchiere di vinsanto.

Informazioni

Tel – 3408505381

Mail – info@fuoriporta.org www.fuoriporta.org

Luogo – Castiglion del Lago (PG)

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.