verdi2TERNI Sono apparsi sulle scale del Teatro Verdi tre bambocci: uno impersonava la maschera Arlecchino, in piedi accanto alle colonne e gli altri due, distesi sulle scale con indosso abiti di scena  e  sopra dei rotoli di carta, sui quali sono scritti alcuni brani di opere di William Shakespeare.Ignoto, finora, l’autore del macabro scherzo, non risulterebbero  ammissioni sulla paternità di tale gesto che forse vorrebbe significare, dice qualcuno, che a Terni il grande Teatro sarebbe morto rimanendo in piedi solo quello di Arlecchino che è risaputo che non prende nulla sul serio.

TerniMagazine

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.