e45CESENA – Gli autovelox ‘fissi’ non verranno più riaccesi. Saranno invece consentiti solo strumenti di rilevazione della velocità quali i telelaser. La decisione arriva dalla Prefettura di Forlì-Cesena e riguarda il tratto della E 45, la strada che proprio per la sua classificazione – dopo una lunga serie di consultazioni – è stata esonerata dall’attivazione dei rilevatori di velocità a postazione fissa, considerati dunque illegittimi. Possono dunque brindare gli automobilisti che prima del 30 ottobre scorso, data del decreto prefettizio che di fatto ha oscurato questo tipo di apparecchi per verificarne la legittimità, sono stati multati lungo questo tratto, per eccesso di velocità rilevato dal velox.

Dopo diverse consultazioni, passate con lettere
 attraverso la Prefettura alla società di gestione Anas e all’Avvocatura di Stato che ha dato parere negativo all’installazione dei rilevatori fissi, si è dunque deciso per l’irregolarità del sistema di controllo elettronico della velocità senza immediata contestazione dell’infrazione sulla E 45. Il decreto prefettizio, lo stesso che ha eliminato l’autovelox in E45, era stato emanato nell’ottobre scorso dall’allora prefetto Angelo Trovato come ultimo atto prima di lasciare il comando. Nel frattempo l’amministrazione comunale aveva cercato di favorire i contatti tra l’Anas e la Prefettura: il problema, infatti, stava appunto tutto nella classificazione della strada. Tra l’altro, nel 2008, fu proprio l’Anas a richiedere l’attivazione del tutor come condizione per aprire il tunnel ed istituire una velocità massima di novanta all’ora.

Ma dall’ottobre scorso il Tutor era stato spento 
in quanto ritenuto inutilizzabile dal prefetto, laddove non è previsto il sistema di controllo elettronico della velocità senza immediata contestazione. Di fatto l’autovelox era stato disattivato a causa del mancato inserimento della E45 nel decreto prefettizio con cui si individuavano i tratti delle strade di categoria C e D (extraurbane secondarie e urbane di scorrimento) su cui risulta possibile l’utilizzo di dispositivi e mezzi tecnici per il controllo del traffico (autovelox, tele laser, ed altro). Ora pare che finalmente si sia fatta chiarezza sulla classificazione della E 45, che contava un autovelox fisso per ognuno dei sei Comuni.

art su romagnanoi

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.