max_ulivieri-300x300BOLOGNA –  Maximiliano Ulivieri, bolognese di 43 anni affetto da distrofia muscolare, era in vacanza in Toscana dalla madre insieme alla moglie. Aveva prenotato il bus attrezzato per disabili a Piombino per tornare a casa. Ma quel bus, quando è passato, non si è fermato, lasciando a terra Max e la moglie. E’ lui stesso a raccontare la sua storia a Lorenza Pleuteri di Repubblica Bologna.

“Io ero un poco arretrato, in un punto in ombra, per non prendere il sole dritto in testa. Ma mia moglie, appena ha visto spuntare il bus, ha fatto un cenno al conducente, per sicurezza. Lui, anziché rispettare la fermata prevista nella tabella di marcia e la prenotazione, ha tirato dritto e ha alzato e agitato un dito, come per indicare che era strapieno di gente e che bisognava attendere il bus successivo”.

Ne è passato un altro, dieci minuti più tardi, dellaTiemme. “Però non aveva la pedana elettrica per la salita, come tutti quelli dopo. L’autista che mi ha lasciato per strada lo ha saputo. Ha telefonato al collega in coda, ho appreso poi, avendone la conferma”.

Max e la moglie avevano prenotato per tempo il bus, 48 pre prima. Avevano ricevuto la conferma dalla stessa società che copre la linea. Ma nulla.

“Quello che è successo è ingiusto, scorretto. Ho chiamato il 113, però non ho avuto alcun aiuto. Zero. Mi hanno detto che gli uffici di Piombino erano chiusi e che non avevano nessuno da mandarmi”.

“L’ispettore con cui sono riuscito faticosamente a parlare mi ha assicurato che l’autista era al corrente della mia prenotazione. Mi ha anche garantito che aveva una annotazione scritta. Peggio mi sento. E nemmeno l’ipotesi che il bus fosse stracolmo mi consola. Un posto riservato ai disabili ce lo aveva. Se fosse stato occupato, una situazione teoricamente possibile, non mi avrebbero confermato il viaggio e l’orario. Quello che è successo è ingiusto, inaccettabile, scorretto. Credo che farò una denuncia, perché la cosa non può scivolare via così. Potrebbe capitare ad altri”.

BlitzQuotidiano

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.