ablyazov-cop-2-770x512PARIGI – Mukhtar Ablyazov, il banchiere kazako ricercato da Astana e Mosca, è stato arrestato nel pomeriggio di mercoledì 31 luglio in Francia, vicino a Grasse (Provenza). Lo ha annunciato il suo avvocato al Financial Times.  L’avvocato di Ablyazov ha precisato che il dissidente è stato arrestato da forze speciali francesi. Secondo quanto riporta l’agenzia Ansa, aveva con sé un passaporto della Repubblica Centrafricana.

Dopo un pomeriggio di smentite, anche da Parigi, nella serata del 31 luglio la polizia giudiziaria di Marsiglia ha confermato l’arresto, avvenuto a Mouans-Sartoux, vicino a Grasse. Secondo quanto riferisce l’agenzia Ansa sono state le autorità ucraine a chiederne l’arresto. Il banchiere kazako potrebbe essere trasferito a Parigi.

Altre fonti, riportate dall’Ansa, riferiscono che Ablyazov comparirà giovedì dinnanzi al Tribunale di Aix-en-Provence.

Ex ministro dell’Energia, oppositore del presidenteNursultan Nazarbayev, è ricercato in Kazakistan per frode fiscale. Anche la Russia ne aveva richiesto l’estradizione. Ablyazov aveva ottenutoasilo dalla Gran Bretagna nel 2011.

L’APPELLO DEL FIGLIO DI ABLYAZOV SU FACEBOOK –  Su Facebook il figlio di Ablyazov,Madiyar Ablyazov, ha scritto un appello per evitare che il padre sia estradato in modo “illegale” come è successo a Roma alla moglie Alma Shalabayeva e alla figlia Alua.

“Cari amici, mio padre è stato arrestato. Vi sarò grato per sempre se condividerete questo articolo per evitare un’estradizione rapida e illegale. Di recente mia madre e la mia sorellina Alua sono state estradate illegalmente dall’Italia al Kazakistan. Imploro le autorità francesi di non estradare mio padre. L’accusa nei suoi confronti è puramente politica. Temo per la sua vita”.

BlitzQuotidiano

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.