manifesto_gubbstock_2013_min - CopiaGUBBIO Torna anche quest’anno, dal 2 al 4 luglio, il Gubbstock Rock Festival, una tre giorni all’insegna di musica, arte e incontri. Giunto alla sue ventesima edizione, il festival ripeterà la sua formula vincente, dando spazio sia alle ottime realtà locali che fanno fatica a suonare e ad emergere, sia ad alcune band fra le più valide delle nuove leve nazionali.

Programma Il 3 luglio chiuderà la serata il quartetto Kafka On The Shore, che nel 2012 ha dato alle stampe il disco d’esordio “Beautiful But Empty” riscuotendo ottimi riscontri di critica e pubblico. Per la serata conclusiva del 4 luglio invece si esibiranno i romani Sadside Project, una delle band italiane più promettenti fra quelle di nuova generazione. Protagoniste della kermesse anche le arti visive. Alla Biblioteca Comunale Sperelliana martedì 2 luglio, dalle ore 18, un pomeriggio con il noto fumettista Alessandro Baronciani che presenterà il suo libro “Raccolta 1992 – 2012” e aprirà la propria mostra dal titolo “Baronciani a disegni”. Sempre martedì, viaggio tra le fotografie di Riccardo Ruspi grazie alla sua personale: “Sottosuono. Storia di uomini sopra le righe”. E ancora, ampio spazio ai talenti locali: mercoledì 3, dalle 22, proiezione dei disegni che Emanuele Copernico realizzerà su tavoletta grafica durante i concerti. Pittura dal vivo sarà realizzata anche giovedì 4, dalle 21, con i live painting su tela di Claudia Calzuola, Luca Frati ed Emanuele Copernico.

Diretta concerti E’ possibile seguire i concerti in diretta su www.radiophonica.com. per ulteriori informazioni è possibile visionare il sito della kermesse all’indirizzo www.aboutgubbstock.net.

Ecofesta Gubbstock può inoltre fregiarsi di essere l’unico evento eugubino riconosciuto quale “Ecofesta”, il marchio attribuito dalla Regione alle feste che rientrano nelle misure di compatibilità ambientale, di corretta gestione dei rifiuti e di una loro produzione più contenuta possibile.

Novità Giunto alla sua ventesima edizione, da poco il festival è diventato anche un punto di riferimento per gli appassionati della zona di rock indipendente italiano – grazie anche alla collaborazione con la giovane associazione Mentindipendenti – come testimonia il suo inserimento nella neonata rete di comunicazione e programmazione congiunta fra festival Indiepolitana (www.indiepolitana.net) e per la prima volta nella rete dei festival del M.E.I. – “Meeting delle etichette indipendenti”.

Corriere dell’ Umbria

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.