ninazilliNARNI – Un contrabbasso, una tromba, un pianoforte ed una batteria: quattro strumenti che ieri sera hanno trasportato il pubblico entusiasta dell’Auditorium San Domenico nel magico mondo del jazz. Enzo Pietropaoli Quartet ha incantato gli spettatori della 15esima edizione del Black Festival che nella cornice dell’ex chiesa hanno potuto godere dei virtuosismi dei musicisti capaci davvero di ricreare attraverso ciò che suonano luoghi, scenari e atmosfere come se al posto del loro strumento avessero un pennello. Enzo Pietropaoli (contrabbasso), Fulvio Sigurtà ( tromba), Julian Mazzariello (pianoforte) e Marcello di Leonardo (batteria) hanno saputo con la loro maestria catturare l’attenzione del pubblico che dalla prima all’ultima nota ha ascoltato attentamente i brani presentati dal quartetto, entrando in un mondo fatto di sinfonie eleganti ed originali, mai scontate. Ieri sera l’Auditorium è stato il prezioso involucro di un grande momento musicale che verrà archiviato tra i successi di questa 15esima edizione.

Dopo i tre concerti all’Auditorium San Domenico, il Narni Black Festival si sposta nella splendida cornice di piazza dei Priori per i due concerti finali. Stasera alle 21.00 il palco sarà di Nina Zilli e Fabrizio Bosso con l’atteso concerto “We love you”. La spigliatezza e il vulcanico talento della Zilli più la versatilità musicale di Bosso per un omaggio live alle grandi voci della musica soul: da Amy Winehouse a Nina Simone, passando per Sam Cooke, Otis Redding, Etta James, Marvin Gaye e molti altri. Un viaggio attraverso la musica di Detroit, la Motown, l’r’n’b di Memphis, il blues di Chicago e il Philadelphia sound.

Lo spettacolo realizzato dal trombettista torinese con la cantante torinese prende spunto dall’iniziale tributo all’artista inglese scomparsa troppo presto, ma soprattutto dal desiderio di omaggiare tutta la grande musica cui la stessa Winehouse si è ispirata. Bosso contamina il suo jazz e Nina Zilli esce dall’universo pop delle sue esperienze recenti per rendere omaggio ad un repertorio che appassiona entrambi, abbracciando brani originali della vocalist britannica come “You sent me flying”, “Love is a losing game”, “You know I’m no good”, ma anche composizioni passate alla storia e ormai elevate al rango di standards come “Cupid”, il popolarissimo “Body & Soul” e inoltre canzoni di Otis Redding, Etta James e altre ancora fino ad arrivare all’intramontabile “I put a spell on you” di Nina Simone.

Non mancheranno i successi per repertorio della Zilli e gli standard jazz interpretati dalla tromba di Bosso. Sul palco ci sarà una band di musicisti eccezionali, formata da elementi scelti accuratamente da Fabrizio Bosso per le qualità non solo tecniche e strumentali ma anche per l’approccio trasversale alla musica. Al pianoforte e alle tastiere Julian Oliver Mazzariello, alle chitarre Egidio Marchitelli, al basso e contrabbasso Marco Siniscalco e alla batteria Emanuele Smimmo.

L’ULTIMO APPUNTAMENTO: Domani sera,  31 agosto alle 21,00, sempre in Piazza dei Priori, il concerto conclusivo con gli Earth Wind & Fire Experience feat. Al Mc Kay e l’esibizione del vincitore del concorso Cool Movement.

COOL MOVEMENT – Oggi sarà l’ultima giornata per le esibizioni dei finalisti del concorso Cool Movement 2013, con ingresso libero a partire dalle 15,00 al teatro comunale “Manini”. Il concorso, aperto a tutti i generi musicali, ha come scopo la valorizzazione di progetti inediti di gruppi o cantanti che non abbiano già un contratto con case discografiche o etichette indipendenti, né contratti editoriali in corso. I finalisti si esibiranno alla presenza di una giuria formata da professionisti di rilevanza nazionale che decreterà l’artista o gruppo vincitore che aprirà sabato 31 agosto il concerto degli Earth, Wind and Fire Experience che chiuderanno la 15esima edizione del Black Festival. I criteri di selezione prenderanno in considerazione sia elementi puramente tecnici che elementi qualitativi: personalità artistica, esecuzione tecnica, intonazione, composizione, testo, arrangiamento, scelte armoniche. La giuria motiverà e discuterà con ogni artista la decisione di selezione, anche come momento di confronto e di crescita individuale di ciascun artista in concorso. L’idea è quella di offrire un’opportunità concreta agli artisti emergenti di avere un contatto serio e reale con dei veri professionisti del settore, attenti a tutti gli aspetti relativi ad un progetto musicale, aprendosi ad una visione internazionale della musica. Cool Movement sarà anche un’opportunità che non finisce con il festival, ma continuerà tutto l’anno, con un network di idee e di possibilità atte a valorizzare tutti i talenti che lo meritano.

CONCORSO INSTAGRAM SHOOT ON #nbf15! – Immortala gli artisti, fissa le atmosfere, carpisci gli istanti del Narni Black Festival, postali su Instagram e partecipa al concorso che mette in palio 2 biglietti omaggio per il concerto finale. Il concorso scadrà oggi.

WORKSHOP FOTOGRAFICO – Tre giorni (29, 30 e 31 agosto) di teoria e pratica curati da Andrea Boccalini, uno dei fotografi jazz più affermati in ambito nazionale ed internazionale per conoscere ed approfondire le tecniche della fotografia di scena ed acquisire una rinnovata visione della musica vista e sentita da dietro un obiettivo.

Cronache24

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.