Natasha-StefanenkoPERUGIA Impossibile passare inosservati se si è un personaggio tanto conosciuto, se si ha il gradimento del grande pubblico televisivo, per qualità umane e professionali: Natasha Stefanenko, russa di origini ma in Italia da più di venti anni, attrice, modella e conduttrice di programmi di grande successo, in questi giorni è stata a Perugia per motivi familiari, un intervento chirurgico a un piede della figlia Sasha
Giovedì mattina, a dimissioni avvenute, appena rientrata nelle sua casa nelle Marche, la Stefanenko ha voluto raggiungere telefonicamente la direzione medica del Santa Maria della Misericordia e poi indirizzare un messaggio rivolto al personale sanitario per la qualità dell’assistenza ricevuta e come omaggio ha inviato una foto che la ritrae proprio con la figlia.

“Desidero ringraziare di cuore il professor Auro Caraffa e tutto il personale del reparto di ortopedia dell’ospedale di Perugia per la preparazione e la professionalità con cui hanno effettuato l’intervento chirurgico al piede di mia figlia Sasha – scrive la conduttrice televisiva-.La sicurezza che mi ha trasmesso il professore, prima, durante e dopo l’intervento, non ha eguali. Solo gli incoscienti o i più bravi hanno questa dote. E lui non è certo un incosciente! Bravo oltre la sua fama. Mi ha colpito molto il suo entusiasmo, l’amore per il suo lavoro, nonché la sua umiltà, caratteristica delle persone veramente grandi”. Traspare in maniera forte dalla voce della conduttrice televisiva intervistata dall’ufficio stampa dell’azienda ospedaliera – ,una grande soddisfazione, un messaggio forte  quasi di incredulità.

“L’accoglienza che abbiamo ricevuto in ospedale è stata eccezionale da parte di tutto lo staff; non un trattamento riservato solo a me e a mia figlia. Ho capito che a Perugia è abitudine far sentire come a casa i pazienti. L’ho notato osservando come si muovevano tutti. Non ho avuto, ne tantomeno sollecitato un trattamento privilegiato, ma proprio vedendo che anche gli altri venivano trattati allo stesso modo, ho rafforzato la mia stima per tutto il personale medico e infermieristico. Cosa altro potrei aggiungere: bravi! Siete un esempio per tutta la sanità del paese che amo e anche questa volta ho avuto conferma che quando ognuno di noi fa il proprio dovere con passione, serietà, professionalità e senso della squadra, ogni ambiente di lavoro diventa piacevole, per chi vi opera e per chi vi transita.”

A nome della struttura complessa di ortopedia e traumatologia ha risposto Auro Caraffa: “Gli apprezzamenti della signora Stefanenko sulla professionalità e accoglienza del personale della clinica da me diretta, ci fanno piacere, così come apprezziamo la considerazione cheviene riservata a tutti i pazienti la stessa attenzione e rispetto. Il nostroprimo obbiettivo è quello di mettere nella attività giornaliera tanta passione, con grande attenzione alla centralità del paziente”. Natascha Stefanenko, assieme al marito Luca, imprenditore nelle Marche non nasconde di essere stata in ansia per l’intervento chirurgico della figlia e di aver visitato Perugia solo di sfuggita: “Ma, assieme alla mia famiglia, torneremo presto, vogliamo visitarla a fondo. Della città – ha aggiunto – il professore Caraffa ci  ha parlato in termini entusiastici”.

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.