il Ministro dell' Economia Pier Carlo Padoan in Senato in una foto d'archivio. ANSA/GIUSEPPE LAMI

il Ministro dell’ Economia Pier Carlo Padoan in Senato in una foto d’archivio. ANSA/GIUSEPPE LAMI

La crescita economica ha rallentato in cinque dei sette Paesi del G7 nel secondo trimestre, con l’eccezione della Gran Bretagna (+0,6% contro +0,4% nel primo trimestre), su cui però ancora non pesavano gli effetti del Brexit, e gli Stati Uniti (+0,3% contro +0,2%). Lo riferisce l’Ocse. In Italia, Francia e Germania la frenata è stata “forte”: Roma e Parigi si sono fermate a crescita zero, contro rispettivamente +0,3% e +0,7% nel primo trimestre, mentre Berlino è scivolata da +0,7% a +0,3%. Nell’insieme dell’eurozona, il rallentamento è stato più contenuto, di 0,1 punti percentuali a +0,4%.

Ansa

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.