RAGAZZA MORTA A ROMA:50ENNE CONFESSA,'L'HO UCCISA IO'ROMA – Ha ammesso di aver ucciso Alessandra Iacullo per gelosia colpendola con alcune coltellate alla gola. Mario Broccolo, 50 anni, nel corso degli interrogatori in questura è crollato e ha confessato il delitto del 2 Maggio. A quanto si apprende, l’omicida sarebbe in procinto di essere trasferito nel carcere di Regina Coeli. Broccolo ha precedenti per molestie, secondo quanto riferito. Gli inquirenti hanno accertato che l’uomo, che era malvisto dai parenti della vittima perché violento, avrebbe voluto riallacciare con Alessandra la storia terminata qualche tempo fa. Broccolo sarebbe stato individuato grazie all’analisi dei tabulati telefonici.

Non hanno ancora il valore di prova, pero’, le ammissioni fatte da Broccolo. Gli investigatori sottolineano che allo stato non si può parlare ancora, tecnicamente, di confessione in relazione a quanto avvenuto nella sera del 2 maggio scorso a Dragona, periferia di Roma. Gli inquirenti ribadiscono che oggi si è dato seguito al provvedimento di fermo disposto dall’ autorità giudiziaria. Ogni altro elemento sarà posto all’attenzione del giudice delle indagini preliminari nell’interrogatorio di convalida e garanzia che potrebbe avvenire già domani nel carcere di Regina Coeli, dove Broccolo è stato trasferito.

Broccolo era stato condannato a 18 anni per un omicidio volontario commesso nel 1990. L’uomo aveva subito anche un’altra condanna per omicidio colposo. Disoccupato con lavori saltuari, Broccolo si dedicava alla pittura.

Ansa.it

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.