iacullo-3677Potrebbe essere stata una donna ad uccidere Alessandra Iacullo, la trentenne trovata morta giovedì sera a Ostia. Gli inquirenti stanno indagando sul rapporto che c’era tra la giovane e un’altra donna. Si ipotizza che all’origine dell’assassinio ci possa essere una lite tra le due. Gli inquirenti stanno anche vagliando l’ipotesi che a compiere l’omicidio possa essere stato un uomo, forse infastidito o ingelosito dalla relazione tra le due donne.

La dinamica resta ancora confusa, ma gli investigatori hanno trovato una serie di messaggi affettuosi scambiati tra Alessandra e una donna, su Facebook e sul telefonino. Sembra insomma che la giovane ultimamente frequentasse una sessantenne. E forse è stato con lei che, poco prima di morire, Ale litigò prima di essere ferita a morte. Fin ora la polizia ha interrogato una trentina di persone e gli investigatori stanno scavando a fondo nell’ambiente frequentato dalla vittima.

Nelle ultime ore, la relazione con la sessantenne assume però particolare rilevanza. D’altra parte, l’ipotesi viene suffragata anche dall’esito dell’autopsia, eseguita dall’Istituto di medicina legale di Tor Vergata: sembra che i tagli trovati sul corpo di Alessandra siano opera di una mano femminile. La giovane è stata colpita al collo, alle labbra, alle guance, alle braccia. E sotto le unghie c’erano dei frammenti di pelle, che potrebbero aiutare a rintracciare l’autore, o l’autrice, delle coltellate, che hanno provocato la morte per dissanguamento.

art su virgilio

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.