Esplosione a impianto gas in Austria, interrotto flusso da Russia. Calenda: ‘Stato emergenza’

In un’esplosione in un impianto di distribuzione di gas a Baumgarten an der March, in Austria, decine di persone sono rimaste ferite e almeno una persona ha perso la vita. Il giornale der Standard, nella sua edizione on line, parla di 60 feriti. Secondo l’Apa, che cita la Croce rossa, i feriti sarebbero 18, e ci sarebbe una vittima. Le cause dell’esplosione non sono ancora chiare. Sul posto sono accorsi vigili del fuoco, ambulanze, elicotteri di soccorso, e forze dell’ordine. read more

Braccialetto elettronico per Battisti

 La giustizia brasiliana ha ordinato l’applicazione del braccialetto elettronico a Cesare Battisti, nell’ambito del procedimento che lo vede accusato di evasione fiscale.
L’ex membro dei Proletari armati per il comunismo (Pac), condannato in Italia all’ergastolo per quattro omicidi, a inizio ottobre era stato arrestato alla frontiera tra Brasile e Bolivia durante un blitz in cui gli è stato contestato il tentativo di esportare illegalmente denaro all’estero. read more

Blitz a Palermo, donna ai vertici di Cosa Nostra

PALERMO – C’era una donna alla guida del mandamento mafioso palermitano di Resuttana: Maria Angela Di Trapani, figlia di un capomafia e moglie dello storico boss Salvino Madonia. Emerge dall’indagine dei carabinieri, coordinata dalla Dda di Palermo, che ha portato all’arresto di 25 persone accusate di mafia, estorsione, favoreggiamento e ricettazione. read more

Banca Etruria: nuovo filone di indagini sul CDA presieduto dal padre della Boschi che contrattacca.

Pier Luigi Boschi (quarto da sinistra) durante l’ Assemblea ordinaria di Banca Etruria del 4 maggio 2014, Roma, 4 dicembre 2017. ANSA/ ALESSANDRO FALSETTI

Un nuovo filone d’indagine sul crack di Banca Etruria riaccende i riflettori sulla famiglia Boschi. Sul padre della sottosegretaria Maria Elena, finito in un nuovo filone di indagine sulla banca aretina assieme a tutti i componenti del cda in carica dal 2011 al 2014. E sulla figlia, ex ministro ed ora sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, si abbatte di nuovo la bufera politica con M5s e Lega che fanno asse tornando a chiedere le sue dimissioni. read more

Franceschini: “Obbligheremo Netflix a dare più visibilità a serie e film italiani”

Nella selva frammentata del mondo della cultura e dello spettacolo, Dario Franceschini, ministro-scrittore di libri dai titoli che evocano il realismo magico sudamericano, si è mosso cercando di preservare il prodotto italiano contro quella che chiama «omologazione». Termine dal sapore pasoliniano che racconta di centri storici assediati da paccottiglie turistiche che scalzano piccole librerie, e film che cercano margini di ossigeno nella valanga di produzioni straniere. read more