TERNI Un principio d’incendio ha interessato nella notte di giovedì 2 marzo, a causa del surriscaldamento di una caldaia, il termovalorizzatore dell’Acea a Maratta. La nube che si è sprigionata – secondo i vigili del fuoco – è solo vapor acqueo dovuto all’intervento dell’impianto di spegnimento automatico. Nessun ferito e 3 mezzi dei vigili del fuoco sul posto. Un forte odore acre è stato avvertito in molte zone di Terni. Sul posto per i rilievi anche l’Arpa.

Corriere dell’ Umbria

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.