ecobelly foto newsPERUGIA Distributori automatici per la consegna dei kit sacchi, uno stand “laboratorio ecologico mobile” dal 30 settembre al 9 ottobre in Piazza IV novembre, l’Amicard che consentirà di ritirare i sacchi per la raccolta differenziata e l’installazione di 19 cestini “dedicati” per la raccolta differenziata in tutte le aree del centro storico. Queste le principali novità per il miglioramento della raccolta differenziata nel centro storico di Perugia. L’iniziativa è stata illustrata dall’assessore comunale alle Politiche ambientali ed energetici, Lorena Pesaresi.

Distributori automatici per la consegna dei sacchetti A partire dal prossimo 30 settembre verranno installati due distributori automatici – atrio Palazzo Grossi e Rocca Paolina – per il ritiro dei kit sacchi per la raccolta differenziata per le utenze domestiche utilizzando la tessera magnetica Amicard. Fino alla fine dell’anno sarà possibile continuare a ritirare i sacchetti, il venerdì, anche in via del Melo, all’Informagiovani.
I kit dei sacchetti vengono confezionati dal Carcere di Capanne all’interno di un progetto di reinserimento educativo dei detenuti. I distributori automatici sono stati realizzati grazie al contributo del consorzio Conai.

Tessera magnetica Amicard Ogni proprietario di uno o più appartamenti in centro storico o intestatario di bolletta Tia/Tares dovrà ritirare la tessera magnetica Amicard, gratuita, che consente l’utilizzo dei distributori e l’accesso ai centri di raccolta comunali.
La tessera può essere ritirata dal 30 settembre al 9 ottobre dalle ore 10 alle 18 in Piazza della Repubblica presso lo stand Laboratorio Lem (laboratorio ecologico mobile).

Tris in centro storico Cestini “dedicati” per il centro storico per la raccolta differenziata in tutto il perimetro del centro storico, con ubicazione nei punti più frequentati e/o percorsi dai cittadini, turisti e studenti (fermate autobus, Piazze, Corso Vannucci….). L’azione rientra, come ha sottolineato l’assessore Pesaresi, nel programma più complessivo  nel programma più complessivo di sensibilizzazione/miglioramento del servizio già avviato e/o in corso di attivazione nell’intera città (cestini dedicati – attivi da luglio 2013 – per la raccolta differenziata nell’intero Percorso verde di Pian di Massiano, nel Palaevangelisti, negli impianti sportivi (tutte le piscine comunali: Pellini, Lacugnano, Ponte San Giovanni), nonché cestini dedicati nelle sedi comunali (tutti gli uffici, scuole, sedi di rappresentanza..) nelle sedi Universitarie (Via Pascoli e Facoltà di Medicina) e Ospedale Santa Maria della Misericordia (ambulatori, degenze, bar, ristorante, corsie di attraversamento…).

L’accordo Attivazione dell’accordo operativo con Rettorato Università per Stranieri per la consegna da parte della Segreteria agli studenti stranieri/italiani (al momento delle iscrizioni annuali e/o corsi temporanei) di kit informativo con prototipi di sacchetti per la raccolta differenziata nel centro storico e guide multilingue sulle modalità di raccolta per garantire il corretto conferimento dei rifiuti differenziati, stante le lacune dovute alla riscontrata mancata informazione da parte dei proprietari che affittano appartamenti/camere specie in via Pinturicchio, Porta Pesa, Corso Garibaldi e Piazza Grimana.
In arrivo anche il City Lab nel centro storico (Progetto Perugia Per) rivolto ai residenti e commerciati e intensificazione controlli ambientali.

L’assessore Pesaresi “Nonostante le criticità iniziali, un primo bilancio del servizio offre risultati decisamente positivi sia in termini di popolazione servita con modalità porta a porta, che attualmente supera l’80% di quella residente nell’intero territorio comunale, che in termini di percentuale di raccolta differenziata che dal 29% del 2009, è passata al 56% nel 2012 e al 62,6% al mese di agosto 2013. Il nostro stesso modello oggi è adottato dal Comune di Mantova per il suo centro storico”.

Corriere dell’ Umbria

Lascia un commento

Name and email are required. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.